Bastion & Transistor

#1
A chiunque non li ha già giocati, consiglio di recuperare Bastion e Transistor. Sono due piccoli gioielli. Sono relativamente brevi da completare (5-6 ore?) e io me ne sono praticamente innamorato.
Li associo sempre parlandone, perché sono stati realizzati dallo stesso studio e condividono in parte la meravigliosa atmosfera che trasmettono durante il gioco, dalla fortissima impressione onirica. (Anche se a livello di gameplay e storia sono totalmente slegati).

Bastion (2011) è, uhm... Immagino che tecnicamente sia un rpg d'azione, ma è una definizione che non trovo molto calzante. Ha un'ambientazione fantasy / far west che mi ha conquistato subito, ricordandomi fortemente il mondo di Roland (La Torre Nera) e la tristezza di questo mondo che è andato avanti. Il gameplay è estremamente dinamico e coinvolgente. Le musiche sono bellissime e a coronare il tutto c'è la voce narrante, che ha un impatto vocale fortissimo e... Non so come dirlo, ma ogni volta la sento è un'emozione.

Immagine


Transistor (2014) eredita la sensazione "onirica" di Bastion, ma la vira su un'ambientazione cyberpunk. Il gameplay è profondamente diverso, estremamente tattico. In sostanza, la protagonista ha la capacità di pensare e muoversi ad altissima velocità per brevi istanti; nei momenti decisivi puoi attivare questo potere per "congelare" il gioco e pianificare le tue mosse (avanzo e do due spadate a quel nemico, poi svolto l'angolo e sparo un razzo contro la porta, quindi capriola dietro alla colonna), poi riparte la percezione normale ed esegue in successione tutte le mosse. Permette approcci variegati diversi e di ingegnarsi con tattiche sempre diverse, davvero appagante. Come in Bastion, anche qui il comparto sonoro non è che la perfetta montatura di questo perfetto gioiello.

Immagine


In entrambi i giochi un grosso peso ha l'esplorazione del mondo e la scoperta di cosa è accaduto prima dell'inizio della storia (altro punto in comune, i protagonisti hanno perduto la memoria), un viaggio affascinante che riserva anche qualche bel pugno nello stomaco.

Non sono giochi per tutti, la loro peculiarità li rende sicuramente adatti a certi gusti e meno ad altri, ma un tentativo lo consiglio a tutti. ;) Li trovate su Steam. Personalmente, appena ho tempo non vedo l'ora di giocarmi Pyre, nuovo gioco dagli stessi autori uscito l'anno scorso e con recensioni altissime. :)

Questo messaggio era nato come risposta a una discussione di Ambro, ma è diventato talmente lungo che ho ritenuto meritarsi un posto per sé. Anche perché era parecchio che pensavo di aprirlo.
So full of hate were our eyes
That none of us could see
Our war would yield countless dead
But never victory

So let us cast arms aside
And like discard our wrath
Thou, in faith, will keep us safe
Whilst we find the path

Re: Bastion & Transistor

#2
Bastion l'ho giocato solo una volta e mi riprometto sempre di riprenderlo, mi colpì tantissimo l'atmosfera (e le bestemmie che tiravo per le prove delle armi XD).
Transistor temevo perdesse molto dell'oniricità data l'ambientazione cyberpunk, infatti non l'ho ancora toccato a causa di ciò (lo avrei attraverso il family con un amico). Di Pyre invece manco sapevo l'esistenza :nono:

Re: Bastion & Transistor

#3
Recupera Transistor, non te ne pentirai. L'atmosfera onirica c'è più forte che mai, è solo presente in una forma nuova. :)

Quanto a Pyre, io stesso ho scoperto della sua esistenza cercando i link di Steam mentre aprivo questa discussione. Avevo da tempo rinunciato a continuare a controllare se avessero prodotto nuovi giochi. XD
So full of hate were our eyes
That none of us could see
Our war would yield countless dead
But never victory

So let us cast arms aside
And like discard our wrath
Thou, in faith, will keep us safe
Whilst we find the path

Re: Bastion & Transistor

#4
Ho Bastion recuperato all'epoca con un Humble Bundle, ma se devo essere onesto è più Transistor a interessarmi, e da come me lo hai descritto potrebbe pure piacermi. Appena ho possibilità lo aggiungo alla lista.

Re: Bastion & Transistor

#5
È difficile fare un paragone diretto perché, per quanti siano gli elementi in comune nello stile, il gameplay è profondamente diverso.

Ma tra i due io trovo Transistor di una spanna superiore. La narrazione, già ottima in Bastion, è ulteriormente migliorata (che è anche naturale, dal momento che ora avevano tutta l'esperienza del precedente gioco alle spalle). E il gameplay lo trovo più "nelle mie corde" rispetto al gdr sparatutto che Bastion è. In effetti, un gioco con il medesimo gameplay di Bastion ma senza la sua atmosfera non mi direbbe probabilmente nulla, un altro gioco anche diverso nello stile, ma con un gameplay sulla falsariga di Transistor, lo proverei subito.
So full of hate were our eyes
That none of us could see
Our war would yield countless dead
But never victory

So let us cast arms aside
And like discard our wrath
Thou, in faith, will keep us safe
Whilst we find the path
cron