Re: Cosa stai leggendo? - Dalla Guida TV a Kafka

#871
Vi consiglio di dare una lettura alle pubblicazioni divulgative di Stephen Hawking. Ho recentemente letto il suo primo libro, "Dal Bing Bang ai buchi neri" e l'ho trovato molto interessante, per quanto datato. Non è difficile da comprendere, se certi concetti li avete già bene, altrimenti una spiegazione sommaria e semplice di quello che serve è data dall'autore stesso, passo passo. Niente formule e dimostrazioni matematiche, e questo lo rende più scorrevole. <img src='http://localhost/forum/public/style_emo ... /smile.png' class='bbc_emoticon' alt=':)' />

Io credo che a breve leggerò direttamente la sua ultima pubblicazione, "Il grande disegno", visto che comunque mi hanno detto che i suoi libri divulgativi sono molto simili.
Nella gioia e nel dolore per il Milan eterno amore



<< Saremo una squadra di diavoli. I nostri colori saranno il rosso come il fuoco e il nero come la paura che incuteremo agli avversari! >> Herbert Kilpin

Re: Cosa stai leggendo? - Dalla Guida TV a Kafka

#873
Valuterò quale prendere, io e la mia ragazza pensavamo di comprarne uno a testa e poi scambiarceli <img src='http://localhost/forum/public/style_emo ... /smile.png' class='bbc_emoticon' alt=':)' />
Nella gioia e nel dolore per il Milan eterno amore



<< Saremo una squadra di diavoli. I nostri colori saranno il rosso come il fuoco e il nero come la paura che incuteremo agli avversari! >> Herbert Kilpin

Re: Cosa stai leggendo? - Dalla Guida TV a Kafka

#875
Questo è un romanzo vero? Lo avevo scartato diciamo, ma se mi dici che è interessante ci faccio un pensierino.

Mi sa che impiegherò tanto tempo a leggerli, ho giusto una ventina di giorni liberi anche se vorrei leggere praticamente tutte le pubblicazioni di Hawking xD

Me li distribuirò durante l'anno.
Ultima modifica di Colonel Savvatore il 02/08/2013, 20:57, modificato 1 volta in totale.
Nella gioia e nel dolore per il Milan eterno amore



<< Saremo una squadra di diavoli. I nostri colori saranno il rosso come il fuoco e il nero come la paura che incuteremo agli avversari! >> Herbert Kilpin

Re: Cosa stai leggendo? - Dalla Guida TV a Kafka

#877
Quando un libro ti prende tanto che lo cominci la sera e, il mattino dopo, non hai dormito ma sei all’ultima pagina.
 
Ieri ho letto The Hunger Games di Suzanne Collins. Era un po’ che lo volevo leggere e finalmente ho tempo. Intendiamoci, non è un capolavoro che annovererei tra i miei libri preferiti ma è molto, molto bello. Basti dire che lo avevo preso per avere qualcosa da leggere con calma nel fine settimana e invece non mi sono staccato finché non l’ho finito.
Leggerlo è stato veramente piacevole, ecco. E questo mi porta al secondo punto, che va al di là del contenuto stesso del libro. Penso che questo libro possa essere ottimo per avvicinare alla lettura i ragazzi più grandi, come anche ventenni e trentenni, alla lettura. Un po’ come Harry Potter fa con i più piccoli. Una particolarità del maghetto è che nei primi libri lo stile è davvero semplice, infantile. Sia a livello di stile che di struttura narrativa. La Regina ha imparato a scrivere man mano, crescendo insieme ai suoi lettori, che hanno avuto nei libri un percorso di crescita come lettori attraverso uno stile sempre più ricco e complesso. Ovviamente però è difficile che qualcuno oltre di vent’anni si metta a leggere la Pietra Filosofale, che per quanto fantastico sia (lo amo) resta fondamentalmente un libro per bambini.
Ecco, questo è quello che intendo per semplicità, perché Hunger Games ha un tema tutt’altro che leggero (se prendiamo la stiria di per sé è a dir poco agghiacciante, che non sfigurerebbe tra le distopie Orwelliane o Huxleyane) ma scritto in uno stile leggerissimo (niente fronzoli, pause descrittive o pesante introspezione sulla psicologia del personaggio) e una narrazione adrenalinica, che racconta la storia esclusivamente attraverso le azioni dei personaggi. Per me è stato come bere di un fiato un bel bicchiere d’acqua fresca in una giornata calda e ho passato il giorno successivo a rileggerne ampi stralci, le scene migliori. (Rue... <3 )
 
Molto consigliato a tutti, mi sembra davvero un libro adatto a praticamente ogni tipo di lettore. Io intanto mi struggo in attesa che in biblioteca si liberi una copia di La ragazza di fuoco. 15 copie del libro nelle biblioteche di Milano e sono tutte fuori.
Prima o poi guarderò anche il film, peccato che molti mi abbiano già detto che è brutto.
 
Immagine
Ultima modifica di joystikX il 04/11/2013, 18:00, modificato 1 volta in totale.
So full of hate were our eyes
That none of us could see
Our war would yield countless dead
But never victory

So let us cast arms aside
And like discard our wrath
Thou, in faith, will keep us safe
Whilst we find the path

Re: Cosa stai leggendo? - Dalla Guida TV a Kafka

#878
il film non è che sia brutto, ma, ovviamente, non è al livello del libro. solo che nel film non si vede la miseria che c'è nei distretti o la violenza degli hunger games. di una cosa però ti devo avvisare: non guardare il film finchè non hai finito anche il secondo libro o ti becchi uno spoiler (anche se minimo) su cosa succederà dopo; certo, è uno spoiler da poco conto, ma sul quale si basa poi tutta la storia del secondo capitolo. comunque sono d'accordo con te sul fatto che è ottimo per avvicinare la gente che non legge alla lettura; basti pensare che l'ha letto addirittura mia sorella che a mala pena sa cosa sia un libro :m1a1:
Time Line? Time isn't made out of lines. It's made of circles. That's why clocks are round.

Re: Cosa stai leggendo? - Dalla Guida TV a Kafka

#880
NessunoY59 ha scritto: Non lo conosco, di cosa parla? :)
Giusto, dimenticavo di dare un minimo di info sulla trama per chi non lo conosce. :m1a1:
 
Trama: Il romanzo è ambientato in un Nord America post apocalittico. Protagonista è la sedicenne Katniss Everdeen, che vive nella terra di Panem’, divisa in dodici Distretti e governata da un regime totalitario con sede a Capitol City. In seguito ad un passato tentativo di rivolta da parte dei Distretti, ogni anno da ciascun distretto vengono scelti un ragazzo e una ragazza per partecipare agli Hunger Games, un combattimento mortale trasmesso in televisione durante il quale solo uno dei ventiquattro Tributi torna a casa.
 
Dal risvolto di copertina: (in pratica ti spoilera i primi capitoli)
Spoiler: [+]
Quando Katniss urla "Mi offro volontaria, mi offro volontaria come tributo!" sa di aver appena firmato la sua condanna a morte. è il giorno dell'estrazione dei partecipanti agli Hunger Games, un reality show organizzato ogni anno da Capitol City con una sola regola: uccidi o muori. Ognuno dei Distretti deve sorteggiare un ragazzo e una ragazza tra i 12 e i 18 anni che verrà gettato nell'Arena a combattere fino alla morte. Ne sopravvive uno solo, il più bravo, il più forte, ma anche quello che si conquista il pubblico, gli sponsor, l'audience. Katniss appartiene al Distretto 12, quello che gli Hunger Games li ha vinti solo due volte in 73 edizioni, e sa di aver poche possibilità di farcela. Ma si è offerta al posto di sua sorella minore e farà di tutto per tornare da lei. Da quando è nata ha lottato per vivere e lo farà anche questa volta. Nella sua squadra c'è anche Peeta, un ragazzo gentile che però non ha la stoffa per farcela. Lui è determinato a mantenere integri i propri sentimenti e dichiara davanti alle telecamere di essere innamorato di Katniss. Ma negli Hunger Games non esistono gli amici, non esistono gli affetti, non c'è spazio per l'amore. Bisogna saper scegliere e, soprattutto, per vincere bisogna saper perdere, rinunciare a tutto ciò che ti rende Uomo.
Ultima modifica di joystikX il 21/10/2013, 7:46, modificato 1 volta in totale.
So full of hate were our eyes
That none of us could see
Our war would yield countless dead
But never victory

So let us cast arms aside
And like discard our wrath
Thou, in faith, will keep us safe
Whilst we find the path
cron